Cappella Musicale del Duomo di Modena *1453*

Cappella Musicale del Duomo di Modena *1453*

Chi siamo, Associazione Scholæ Cantorum dell’Arcidiocesi di Modena-Nonantola

Associazione Scholæ Cantorum dell'Arcidiocesi di Modena-Nonantola

Coordinatore ASCAMN per il biennio sett. 2012 sett. 2014: Diego Magagnoli, direttore Corale Agape di S. Felice ascamn@gmail.com

Le Scholæ Cantorum dell’Arcidiocesi di Modena-Nonantola che aderiscono all’ASCAMN, associazione costituita de facto, condividono i seguenti obiettivi:

  1. Innanzitutto, unione con Cristo: al primo posto la preghiera.
    “Senza di me non potete fare nulla” (Gv 15, 5). “Pregate sempre senza stancarvi mai” (Lc 18,1), “pregate incessantemente” (1Ts 5, 17).
    In questo modo, ogni Schola Cantorum, nel proprio ambito parrocchiale, preparandosi settimanalmente nel prestare il proprio servizio di lode a Dio, diventi un piccolo cenacolo di preghiera.*
     
  2. Una cum Papa nostro.
    L’unità della Chiesa cattolica è garantita soltanto nella gioiosa ed incondizionata obbedienza al Vicario di Cristo, il papa (Mt 16, 18; Gv 21,15).
    Nella selva spesso confusa delle variegate e talvolta contraddittorie interpretazioni delle linee della Chiesa in campo liturgico-musicale, il magistero petrino viene assunto dall’ASCAMN come unico punto di riferimento limpido ed autorevole.**
     
  3. La Cattedrale e l’Arcivescovo.
    La cattedrale è la chiesa madre delle parrocchie della diocesi ed è la domus clari Geminiani, la casa del patrono della diocesi.
    Le Scholæ, almeno una volta ogni due anni, al fine di rafforzare il loro legame con S. Geminiano e con il suo successore in carica, prestano un servizio solenne in cattedrale, in cui presiede l’Arcivescovo Metropolita. Almeno una iniziativa all’anno viene organizzata dall’ASCAMN in cattedrale.
     
  4. Nella propria parrocchia, con il Parroco.
    Ogni Schola compie il proprio servizio di lode a Dio e ad edificazione dei fedeli principalmente all’interno della propria comunità parrocchiale, in un reciproco scambio di sostegno e collaborazione col parroco, contribuendo affinché la parrocchia sia sempre più unita, sia al suo interno sia alla comunità.
     
  5. Coordinamento e formazione.
    L’ASCAMN promuove almeno un evento annuale di ritrovo tra i cori (S.Geminiano e/o S.Cecilia), ed almeno due tra i direttori e gli organisti delle Scholæ, in cui coordinare le linee generali per il servizio liturgico solenne a cui sono chiamati. I direttori, i loro più stretti collaboratori e gli organisti promuovano iniziative di crescita musicale e liturgica dei loro coristi.
     
  6. Condivisione e amicizia.
    Le Scholæ cercano di aiutarsi vicendevolmente nel diffondere le notizie relative alle proprie attività e mettendo in comune il repertorio polifonico in loro possesso e quant’altro possa servire per la crescita di tutti i componenti.
    A tal riguardo sarà costituito un archivio comune.

S.D.G.
Domenica 22 febbraio 2009, Festa della Cattedra di S. Pietro

* Sono consigliati, all’inizio della prova, la Preghiera del Corista scritta da Mons. Quadri, un Pater-Ave-Gloria, e al termine il canto della più antica antifona mariana gregoriana Sub Tuum praesidium. Non si tralascino le invocazione a San Geminiano, Santa Cecilia e a san Michele Arcangelo. Laddove ci sono le possibilità, oltre alla prova, si promuovano ulteriori momenti di preghiera, come il S.Rosario, la preghiera di Compieta, ecc… È auspicabile la presenza di un sacerdote.

** In particolare, si considera tutto il Magistero ufficiale della Chiesa letto alla luce del discorso di Benedetto XVI alla Curia romana il 22.12.2005 (ermeneutica della continuità), oltre ad altri discorsi in cui il Santo Padre esorta alla bellezza (benedizione dell’organo dell’Alte Kapelle di Ratisbona), alle Messe cantate (v. Messa presieduta dal Papa in S.Stefano a Vienna), ecc…

 

Le Scholæ aderenti:
Parrocchia Denominazione coro Maestro
Campogalliano Lorenzo Perosi Paolo Zoboli
Casinalbo Beata Vergine Assunta Franco Tardini
Castelnuovo Rangone San Celestino Daniele Borghi
Duomo di Modena Cappella Musicale del Duomo di Modena Daniele Bononcini
Finale Emilia Corale Erga Omnes Lorenzo Fioratti
Fiorano Coro Beata Vergine del Castello - Fiorano Adriano Taccini
Formigine Coro NovArmonia Fausto Malmusi - Elisabetta La Barbera
Frassinoro Coro Parrocchiale di Frassinoro Marco Marcolini
Ganaceto, Lesignana e Villanova Evaristo Pancaldi Luca Colombini
Montefiorino Corale S. Rocco Alberto Bernabei
Nonantola Cappella Musicale Abbaziale Nonantola Giovanni Rizzi
Pozza di Maranello Schola Cantorum D. Oscar Piccinini Giuliano Ruggi
Redù Coro di Redù Stefano Moreali
San Felice sul Panaro Corale Polifonica Agape Diego Magagnoli (coordinatore) ascamn@gmail.com
San Giovanni Bosco - Modena Schola Cantorum parrocchia San Giovanni Bosco Tarcisio Fornaciari
Soliera Corale Madonna delle Grazie Giulio Pirondini
Sorbara Coro di Sorbara Pierlorenzo Pedrazzi
Spezzano Annoni Campori Alessandra Fogliani
Spilamberto Corale Spilambertese Giorgio Molinari
Torre Maina Corale Ss. Pietro e Paolo Apostoli Attilio Tarallo
Vignola Lorenzo Perosi Bruno Poggi

 

background